Storia

 

La Nazionale italiana femminile, una delle formazioni più prestigiose dell’elite del volley internazionale, dal 1999 ad oggi ha collezionato medaglie in tutte le più importanti manifestazioni a livello continentale e mondiale.
Nel 2000 le azzurre hanno conquistato per la prima volta il diritto a giocare il torneo olimpico; nel 2002 a Berlino, guidate da Marco Bonitta si sono laureate per la prima volta campionesse del mondo battendo in finale 3-2 gli Stati Uniti; la seconda medaglia d’oro nella storia della pallavolo italiana è arrivata nel 2007 ai Campionati Europei in Lussemburgo (3-0 alla Serbia in finale), il successo continentale è stato bissato due anni più tardi in Polonia dove le azzurre hanno avuto la meglio 3-0 sull’Olanda.

1951: L’Italia ha partecipato per la prima volta ai Campionati Europei disputati in Francia, a Parigi le azzurre si sono classificate al sesto posto.
1952-1966: La Nazionale non ha svolto attività.
1967: Dopo sedici anni di assenza le azzurre sono tornate a disputare le fasi finali dei Campionati Europei a Smirne, nella città turca l’Italia ha chiuso il proprio percorso all’undicesimo posto.
1968-1970: La Nazionale non ha svolto attività.
1971: Per la prima volta  l’Italia è stata sede dei Campionati Europei, nella rassegna continentale giocata a Reggio Emilia le azzurre hanno chiuso all’ottavo posto.
1972-1974: La Nazionale non ha svolto attività.
1975: Quattro anni più tardi le azzurre ai Campionati Europei di Belgrado si sono classificate none. Nello stesso anno l’Italia ha conquistato la medaglia d’argento ai Giochi del Mediterraneo ad Algeri.
1976: La Nazionale non ha svolto attività.
1977: L’Italia si è qualificata per la quarta volta consecutiva alle fasi finali dei Campionati Europei, le azzurre a Tampere (Finalndia) hanno chiuso il proprio percorso all’undicesimo posto.
1978: La Nazionale non ha svolto attività.
1979: Dopo l’argento conquistato quattro anni prima ad Algeri, l’Italia ai Giochi del Mediterraneo in Grecia torna a casa con al collo la medaglia più preziosa.
1980: La Nazionale non ha svolto attività.
1981: Ai Campionati Europei disputati in Bulgaria, Benelli e compagne si sono classificate all’ottavo posto.
1982: L’Italia per la prima volta nella sua storia ha partecipato ai Campionati del Mondo a Lima. Nella capitale peruviana l’Italia ha chiuso il proprio percorso al quindicesimo posto.
1983: Per l’Italia è arrivata la seconda medaglia d’oro consecutiva ai Giochi del Mediterraneo di Casablanca. Nello stesso anno le azzurre hanno partecipato ai Campionati Europei in Germania giungendo settime.
1984: La Nazionale non ha svolto attività.
1985: E’ stata Arnhem (Paesi Bassi) ad ospitare le fasi finali dei Campionati Europei, le azzurre si sono classificate al quinto posto.
1986: La Nazionale non ha svolto attività.
1987: Quattro anni più tardi dalla conquista della medaglia d’oro a Casablanca, le azzurre ai Giochi del Mediterraneo a Latakia (Siria) hanno conquistato una nuova medaglia, questa volta di bronzo. Nello stesso anno a Gand (Belgio), sede dei Campionati Europei, l’Italia ha chiuso il proprio percorso al quinto posto.
1989: La Nazionale femminile ha conquistato la sua prima, storica medaglia vinta ai Campionati Europei di Stoccarda. Le azzurre hanno battuto 3-0 la Romania e sono tornate a casa con al collo la medaglia di bronzo.
1990: Ai Campionati del Mondo giocati in Cina le azzurre sono giunte decime.
1991: L’Italia ha conquistato due prestigiose medaglie d’oro, la prima alle Universiadi e la seconda è stata colta ai Giochi del Mediterraneo disputati ad Atene. Ai Campionati Europei giocati in casa, l’Italia ha concluso la propria avventura al quarto posto dopo essere stata battuta in semifinale dall’Olanda
1992: La Nazionale non ha svolto attività.
1993: Ai Campionati Europei giocati a Brno in Repubblica Ceca, l’Italia dopo essersi classificata prima nel girone di qualificazione è stata sconfitta in semifinale dalla Russia 3-1 ed ha concluso il proprio percorso al quarto posto.
1994: Nei Campionati del Mondo disputati a Belo Horizonte e San Paolo (Brasile) l’Italia si è classificata al quattordicesimo posto.
1995: L’Italia si è classificata settima al Master di Montreaux e sesta ai Campionati Europei disputati nei Paesi Bassi.
1996: Nel torneo di qualificazione olimpica disputato ad Osaka in Giappone, le azzurre non riescono a staccare il pass per i Giochi di Atlanta. Per la Nazionale di Bosetti oltre alle sette partite in Giappone solo qualche amichevole.
1997: Nel Campionato Europeo svolto a Brno e Zlin in Repubblica Ceca , le azzurre dopo aver superato il girone si sono classificate al quinto posto.
1998: In Giappone, sede dei Campionati Mondiali, l’Italia ha concluso il proprio percorso al quinto posto. Nello stesso anno le azzurre si sono classificate settime al Master di Montreaux.
1999: Dopo l’edizione del 1991, l’Italia è tornata ad ospitare le fasi finali dei Campionati Europei. Le azzurre nella rassegna continentale hanno conquistato la medaglia di bronzo dopo aver battuto nella finale 3°- 4° posto la Germania.
2000: Per la prima volta l’Italia ha conquistato il diritto a giocare un torneo olimpico, a Sidney le azzurre non sono riuscite a superare la fase a gironi ed hanno concluso in anticipo l’esperienza olimpica.  
2001: l'Italia ha ottenuto il sesto posto al Master di Montreux, nello stesso anno ha conquistato la sua prima finale continentale vincendo l'argento all'Europeo di Varna in Bulgaria.
2002: dopo essere arrivate seconde al Master di Montreux, le azzurre guidate da Marco Bonitta hanno vinto a Berlino la prima, storica  medaglia d’oro ai Campionati del Mondo dopo aver battuto in finale gli Stati Uniti con il punteggio di 3-2 .

Medaglia d'oro ai Campionati del Mondo di Berlino

Berlino 15/09/02, l'Italia si laurea per la prima volta Campione del Mondo. Archivio Fipav

2003: E’ iniziato con il quinto posto ottenuto al  Master di Montreaux e nel World Grand Prix, la stagione si è conclusa con il sesto posto ai Campionati Europei in Turchia.
2004: l’Italia ha guadagnato la seconda qualificazione olimpica; vinto per la prima volta il Master di Montreux e conquistato il secondo posto nel Fivb World Grand Prix. Alle Olimpiadi di Atene le azzurre sono giunte quinte.
2005: Ancora due medaglie d’argento,prima a Sendai in Giappone nel Fivb World Grand Prix e poi a Zagabria ai Campionati Europei.
2006: Ancora un podio  nel Fivb World Grand Prix, con le azzurre che hanno vinto la medaglia di bronzo al termine delle finali di Reggio Calabria.
Nello stesso anno l’Italia si è classificata quarta al Master di Montreux, piazzamento ripetuto dalle  azzurre ai Campionati del Mondo  disputati in Giappone.
2007: Assolutamente straordinaria questa stagione, l’Italia è arrivata terza nel Fivb World Grand Prix, poi inizia una lunga serie fatta di 8 vittorie consecutive che la portano alla conquista della prima  medaglia d’oro ai Campionati Europei. Nello stesso anno le azzurre hanno conquistato un’altra medaglia d’oro, questa volta nella World Cup in Giappone. Successo che ha permesso all’Italia di  conquistare il diritto di giocare per la terza volta consecutiva il torneo olimpico che si sarebbe giocato a Pechino.

Medaglia d'oro ai Campionati Europei in Lussemburgo

Lussemburgo 30/09/2007, l'Italia conquista la prima medaglia d'oro ai Campionati Europei. Archivio Fipav

2009: E’ l'anno d'oro delle azzurre che hanno ottenuto la vittoria ai Campionati Europei in Polonia e alla Grand Champions Cup in Giappone, oltre ai successi ai Giochi del Mediterraneo e alle Universiadi.
2010: Le azzurre hanno conquistato il terzo posto nel Fivb World Grand Prix e nella rassegna mondiale disputata in Giappone hanno ottenuto il quinto posto finale.
2011: L’anno si è aperto con il settimo posto al Master di Montreux e al World Grand Prix, e si è concluso con un onorevole quarto posto ai Campionati Europei a Belgrado. 
2012: Le ragazze si sono classificate al decimo posto nella ventesima edizione del World Grand Prix. Alle Olimpiadi londinesi le azzurre hanno chiuso il proprio cammino per la terza volta consecutiva al quinto posto.
2013: L’Italia dopo essere stata battuta dalla Repubblica Domenicana si classifica quarta al Master di Montreux, poi quinta nel Fivb World Grand Prix, infine ai Campionati Europei disputati in Germania le azzurre si sono  piazzate al sesto posto.
2014: L’anno si è aperto con il nono posto nel World Grand Prix , nel mondiale disputato in casa le azzurre si sono classificate  al quarto posto alle spalle di Brasile, Cina e Stati Uniti.
2015: L’Italia si è classificata quinta al Master di Montreux, la nazionale italiana femminile ha ottenuto lo stesso piazzamento nel Fivb World Grand Prix ad Omaha. Nella rassegna continentale in Belgio e Olanda l’Italia ha concluso il proprio percorso al settimo posto
2016: E' l'anno Olimpico e le ragazze di Bonitta dopo essersi classificate al settimo posto nella ventiquattresima edizione del World Grand Prix chiudono la loro quinta partecipazione Olimpica al nono posto.

Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2016