Euro U-18M: terzo successo per gli azzurrini, 3-2 alla Slovenia

Pubblicato il 11/07/2022
11/07/2022

Terzo successo consecutivo ai Campionati Europei Under 18 maschili per gli azzurrini guidati dal tecnico Michel Zanin. Questa sera allo Sports Palace di Tbilisi (Georgia) l’Italia si è imposta 3-2 (22-25, 25-23, 25-21, 17-25, 15-12) contro al Slovenia.

A trascinare gli azzurrini Alessandro Bristot che ha messo a segno 23 punti (3 muri, 53% in attacco). In doppia cifra per l’Italia anche Lorenzo Magliano autore di 16 punti (1 ace, 2 muri, 45% in attacco) e Tommaso Barotto con 14 punti (1 ace, 45% in attacco).

Domani, come previsto dal calendario della competizione, le squadre osserveranno una giornata di riposo. L’Italia tornerà in campo mercoledì 13 luglio alle ore 18 (orario italiano) contro la Bulgaria.

CRONACA - Per questo terzo impegno nella rassegna continentale il tecnico Michele Zanin si è affidato al sestetto composto da Mati, Selleri, Magliano, Filippelli, Barotto, Carpita e al libero Morazzini.

Per la Slovenia, coach Iztok Ksela, ha fatto scendere in campo lo starting six composto da Okorn, Krzic, Podbregar, Marvot, Oman, Najdic e il libero Karadza.

Parte subito forte la Slovenia che, in apertura di primo set, conquista un buon di vantaggio (9-4). Le contromisure messe in campo dall’Italia non sono sufficienti per accorciare sugli avversari che restano avanti (14-9). Gli azzurrini faticano a trovare il giusto ritmo (19-15), la Slovenia non ha cedimenti (22-17) e conquista la prima frazione (25-22).

Al rientro in campo sono gli azzurrini a partire col piede giusto e a spingersi avanti (2-5), gli sloveni ricuciono (5-5), ma è l’Italia a dettare il ritmo e a spingersi sul +4 (10-14). I ragazzi di Zanin continuano ad imporre il proprio gioco (16-20), resistono al tentativo di recupero avversario (21-22) e nel finale trovano lo spunto giusto per conquistare il secondo set (23-25).

E’ ancora l’Italia a condurre in apertura di terza frazione (4-8). Il buon gioco concertato dagli azzurrini permette loro di mantenere la Slovenia a distanza (6-11) e di allungare ulteriormente (10-17). Nel finale di set gli sloveni provano a ricucire (19-21), ma la rimonta non si completa e l’Italia conquista anche la terza frazione (21-25).

Decisamente più equilibrato il quarto set che procede per un lungo tratto punto a punto (11-11). E’ la Slovenia a rompere l’equilibrio e a trovare il primo vantaggio (15-12). Gli azzurrini faticano a mantenere il ritmo (20-15), gli avversari conquistano il set (25-17) e riaprono la partita portandola al tie-break.  

Il quinto set vede una partenza fulminea degli sloveni che si spingono sul +6 (8-2). Un attacco vincente di Magliano inverte la rotta e gli azzurrini ricominciano a macinare buon gioco e punti pizzando il break che vale la nuova parità (8-8). Ora è l’Italia a imporsi (9-13). Gli azzurrini non si disuniscono e chiudono set e partita (12-15):

 

SLOVENIA-ITALIA 2-3 (25-22, 23-25, 21-25, 25-17, 12-15)

SLOVENIA: Okorn 14, Krzic, Podbregar 9, Marvot 24, Oman 8, Najdic 2; Karadza (L), Frece, Kosanc, Suhadolnik 2, Legen, Purgar 3. Ne: Rajnar, Drobnic. All. Ksela.

ITALIA: Mati 6, Selleri 5, Magliano 16, Filippelli 5, Barotto 14, Carpita 3; Morazzini (L), Miraglia, Bristot 23, Frascio 2, Bonisoli, Pozzebon, Loreti (L). Ne: Fedrici. All. Zanin.

ARBITRI: Adamczyk (POL), Prozorov (MLD)

DURATA SET: 23’, 27, 24’, 23’, 17’

SLOVENIA: 4 a, 14 bs, 7 mv, 30 et

ITALIA: 6 a, 22 bs, 10 mv, 44 et

 

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5