Euro U21-F: è oro! Impresa delle azzurrine che superano 3-2 la Serbia

Pubblicato il 17/07/2022
17/07/2022

Cerignola E’ oro! La prima edizione dei campionati continentali Under 21 Femminili incorona l’Italia regina d’Europa In finale le azzurrine superano 3-2 (17-25, 25-17, 15-25, 25-19, 15-11) la Serbia e a salgono sul gradino più alto del podio. Mvp del torneo è la schiacciatrice dell’Italia Emma Cagnin. Il dream team di questa prima edizione della rassegna continentale di categoria è composto dalle azzurrine Loveth Omoruyi ed Emma Graziani e dalle atlete serbe Andrea Tica, Ana Malesevic, Isidora Kokarevic, Branka Tica e Bojana Gocanin.

La medaglia di bronzo è stata vinta dalla Turchia che, oggi pomeriggio nella finale per il 3° posto, ha battuto 3-2 (21-25, 25-23, 26-28, 25-21, 15-10) la Polonia.

CRONACA – Per questa finale il tecnico Luca Pieragnoli schiera la diagonale Bartolucci-Frosini, Omoruyi e Cagnin in banda, Graziani e Nwakalor e il libero Armini.

Marijana Boricic, per la Serbia, fa scendere in campo lo starting six con Tisma, Tica, Osmajic, Taubner, Kockarevic, Malesevic e il libero Gocanin.

Avvio equilibrato della finale tra Italia e Serbia (5-5), sono le ragazze di Boricic a trovare il primo allungo (7-11) e coach Pieragnoli decide che è il momento di fermare il gioco. Lo stop rimette ordine tra le azzurrine e arriva il break che vale la nuova parità (11-11). La Serbia prova a ripartire (12-14), la panchina dell’Italia opta per il cambio di diagonale (fuori Bartolucci-Frosini, dentro Monza-Diop). Un muro di Nwakalor riporta lo score in equilibrio (14-14). Le azzurrine faticano a trovare continuità (14-17) ed è la Serbia a premere sull’acceleratore (16-22) e a vincere il primo set (17-25).

Approccio deciso dell’Italia in avvio di seconda frazione (5-3), la Serbia tiene il passo e ristabilisce la parità (6-6). Un time out chiamato dalla panchina dell’Italia rimette ordine nel gioco delle azzurrine che aumentano il ritmo: un muro di Nwakalor vale il + 4 (13-9). Le ragazze di coach Pieragnoli tengono alto il ritmo e la Serbia fatica a contenere (18-12). Le azzurrine continuano a concertare un ottimo gioco e chiudono agevolmente (25-17) e riportano in parità il conto set.

Al rientro in campo le due formazioni procedono punto a punto (6-6). Tre punti consecutivi di Omoruyi spingono avanti l’Italia (9-6), coach Boricic chiama time out e rimette ordine tra le fila serbe (9-9). Le azzurrine si disuniscono e la Serbia si spinge sul +6 (13-19), allunga (15-23) e chiude (15-25).

Reazione delle azzurrine in avvio di quarta frazione (6-3). Pronta la reazione della Serbia che ricuce (6-6). E’ l’Italia a esprimere il gioco migliore e a ripartire (12-9). Ritrovata efficacia in tutti i fondamentali le azzurrine allungano (18-12), non lasciano spazio alla Serbia (22-16) e portano la partita al tie-break (25-19).

Il 5° set è combattutissimo sin dall’avvio (6-6), è l’Italia, con Omoruyi a segno, a passare avanti al cambio campo (8-7). Un mani out di Diop porta il punteggio sull’11-9 e il Pala Tatarella si infiamma le azzurrine con determinazione chiudono (15-11) e conquistano l’oro.

 

ITALIA-SERBIA 3-2 (17-25, 25-17, 15-25, 25-19, 15-11)

ITALIA: Omoruyi 19, Graziani 6, Frosini 1, Cagnin 12, Nwakalor 4, Bartolucci 3; Armini (L), Monza, Diop 17, Nardo, Marconato 4. Ne: Bolzonetti. All. Pieragnoli.

SERBIA: Tisma 4, Tica 21, Osmajic 16, Taubner 11, Kockarevic 4, Malesevic 11; Gocanin (L), Mandovic, Savicevic, Cvetkovic, Novosel. Ne: Grabic, Vrcelj, Pakic (L). All. Boricic.

ARBITRI: Miklosic (SLO), Medvid (UKR)

DURATA SET: 22’, 23’, 24’, 25’. 21’

ITALIA: 5 a, 13 bs, 9 mv, 30 et

SERBIA: 2 a, 16 bs, 7 mv, 31 et.

 

Le 12 azzurrine oro ai Campionati Europei Under 21 femminili

Palleggiatrici: Valentina Bartolucci, Sofia Monza (C)

Opposti: Binto Diop, Giorgia Frosini

Schiacciatrici: Alessia Bolzonetti, Emma Cagnin, Alice Nardo, Loveth Omoruyi

Centrali: Emma Graziani, Giulia Marconato, Linda Nwakalor

Libero: Martina Armini

 

Lo staff oro ai Campionati Europei Under 21 femminili

Luca Pieragnoli (primo allenatore), Matteo Ingratta (assistente allenatore), Michele Parusso (assistente allenatore), Ignazio Sergio Raspante La Scala (medico), Marta Pedroli (fisioterapista), Francesco Andreoni (preparatore atletico), Luca Nico (scoutman), Simona Musumeci (team manager).

 

I RISULTATI

Finale 3°-4° posto – 17 luglio 2022 - Pala Tatarella - Cerignola

Turchia – Polonia 3-2 (21-25, 25-23, 26-28, 25-21, 15-10)

Finale 1°-2° posto – 17 luglio 2022 - Pala Tatarella – Cerignola

Italia – Serbia 3-2 (17-25, 25-17, 15-25, 25-19, 15-11)

 

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5