Italia e Giappone si sono allenate insieme a Tokyo

Pubblicato il 09/05/2016
09/05/2016

La nazionale azzurra femminile oggi è stata ospite del Centro di Preparazione Olimpica Giapponese di Tokyo (lo stesso che ospitò lo scorso anno gli azzurri di Blengini prima della World Cup), ed hanno sostenuto un particolare allenamento congiunto con le padrone di casa guidate da Manabe. Abbiamo parlato di seduta particolare perché, oltre agli esercizi di riscaldamento e qualche situazione tecnica, le due squadre si sono confrontate a "tutto campo" giocando inizialmente una doppia minigara (in contemporanea su due campi affiancati con organici diversi) di due set, poi affrontandosi per altri due parziali con l'intera rosa a disposizione. Un vero e proprio allenamento senza limiti di sostituzioni, di ingressi reiterati, il tutto arbitrato da veri ufficiali di gara e ripreso da diverse emittenti tv, che stanno seguendo come sempre con grande attenzione il lavoro di Kimura e compagne. Per le ragazze di Marco Bonitta, ancora alle prese con i ritmi forzati di questi pochi giorni a disposizione per preparare il fondamentale ultimo Torneo di Qualificazione Olimpica, un primo importante impatto con il gioco di scuola asiatica che si troveranno ad affrontare in più gare a Tokyo dal 14 al 22 maggio prossimi. La squadra azzurra ha fatto vedere alcune cose buone, altre da migliorare, contro una squadra che sta lavorando insieme da quasi due mesi e che nei giorni scorsi ha giocato sei gare contro la Cina. Il ct tricolore ha utilizzato quattordici elementi, tutti quelli a sua disposizione tranne uno, Serena Ortolani unitasi al gruppo azzurro poche ore prima della partenza, che sta cercando di recuperare al meglio una noia fisica, conseguenza delle diverse e ravvicinate gare dei  play off.  

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5