Nazionale Under 17 F: A tu per tu con Piovesan e Passaro

Pubblicato il 30/07/2020
30/07/2020
Nazionale Under 17 F: A tu per tu con Piovesan e Passaro

La Nazionale Prejuniores Femminile che agli ordini del tecnico Marco Mencarelli è tornata al lavoro da oggi al Centro Federale Pavesi fino al 12 agosto, sarà impegnata  nella rassegna continentale di categoria al momento programmata dal 1 al 9 ottobre in Montenegro.
Iniziamo oggi a conoscere meglio il giovane gruppo azzurro che si sta preparando a questo importante appuntamento. Protagoniste del primo focus sono Anna Piovesan e Viola Passaro che ci hanno raccontato le loro emozioni e i loro obiettivi. 

 

Quando hai scoperto che la pallavolo sarebbe stata la tua attività?

Anna: Ho praticato diversi sport prima di iniziare con il volley. A 13 anni vista la mia altezza e grazie ai miei genitori ho deciso d iniziare a praticarla con costanza. Da quel momento mi sono resa conto che amo questo sport ed ho sempre una gran voglia di giocare
Viola: L'ho scoperto subito. Appena ho fatto la prova in palestra ho capito che era lo sport giusto per me

 Cosa significherebbe per te vestire la maglia della Nazionale maggiore?

Anna: Oltre che un enorme motivo di orgoglio, anche una responsabilità e un privilegio
Viola​: Rappresenterebbe il reggiungimento di un traguardo personale

Quanto l'essere uno sportivo ruba tempo alla tua vita privata? Come riesci a conciliare le due dimensioni?

Anna: Parecchio! Il tempo a disposizione per le uscite con gli amici è sempre poco. All'inizio è stato difficile ma sono felice della scelta fatta anche se presuppone delle rinuncie. 
Viola​: La pallavolo occupa molte ore delle mie giornate, è stata una mia scelta quindi sono felice così. Se alla base c'è organizzazione e costanza si riesce a conciliare scuola, sport e tempo per se stessi. 

Come pensi di poter essere un esempio per le ragazze come te? 

Anna: Non mi sento un esempio per nessuno, la strada è ancora lunga ed ho ancora tanto da imparare
Viola​: Non penso di esserlo. Nel mio piccolo cerco di non mollare mai e forse è questo l'esempio che posso dare 

Quali sono, secondo te, i valori più importanti che la pallavolo trasmette e che possono essere trasmessi alle ragazze che iniziano a giocare?

Anna: Nella pallavolo vedo tanta solidarietà, in uno sport come il nostro non esiste il concetto del singolo ma conta il gruppo. E' necessaria la massima fiducia negli altri e con il volley si cresce non solo in campo ma anche nella vita di tutti i giorni
Viola​: Come anche altri sport di squadra la pallavolo ti insegna a lavorare in gruppo. Il volley è uno sport complesso dove il collettivo prevale sulle individualità dei singoli

Quali sono stati l'evento o l'esperienza  più significaivi della tua vita, sia in ambito sportivo sia nella tua vita privata?

Anna: Dal punto di vista sportivo il momento più significativo è stato il Trofeo delle Regioni 2019, una bella esperienza anche grazie alle mie compagne. Nella vita privata il passaggio dalla 3^ media alla 1^ superiore è stato sicuramente un momento importante
Viola​: Nella vita privata i momenti  duri e negativi mi hanno fatto crescere in fretta. Nello sport anche le mancate convocazioni mi hanno aiutato molto a migliorare

Quale caratteristica ti distingue? 

Anna: Credo il carisma. Mi impegno su ogni singolo momento passato in palestra, spero che le persone notino il mio impegno
Viola​: Sono molto spontanea. Pallavolisticamente sono una giocatrice che si fa in quattro per la propria squadra e non molla mai

La tua canzone o genere preferito

Anna: Amo la musica Alternativa - Indie
Viola​: Ascolto musica Indie e Pop

Se non avessi giocato a pallavolo quale altro sport ti sarebbe piaciuto fare?

Anna: Ho sempre amato molto il tennis, quando ho tempo non perdo occasione per giocarci
Viola​: Mi piace molto anche il basket, ma  non credo faccia per me. Sono più brava nella pallavolo

Come immagini il tuo futuro?

Anna: Spero di avere altre occasioni come questa e di avere nuovamente la possibilità di indossare la maglia azzurra 
Viola: Lo immagino con una bella famiglia ed economicamente stabile. Poi spero di giocare ad alti livelli a pallavolo

Che cosa ti aspetti da questo Campionato Europeo? 

Anna: Mi aspetto un grande risultato, sia personale che di squadra
Viola: Spero come ognuna di noi di partecipare a questi europei,  credo che questa squadra possa togliersi delle belle soddisfazioni

Il tuo sogno nel cassetto? 

Anna: Fin da bambina il sogno è stato quello di giocare una finale alle Olimpiadi. E' un sogno ambizioso ma non impossibile.
Viola: Sogno di giocare in Serie A e partecipare con la Nazionale alle Olimpiadi

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4