Qualificazione Euro U22-M: l’Italia batte anche il Portogallo e stacca il pass per i Campionati Europei

Pubblicato il 22/05/2022
22/05/2022

L’Italia fa tre su tre e conquista il pass per I Campionati Europei Under 22 Maschili in programma dal 12 al 17 luglio 2022 a Tarnow, in Polonia. Davanti ai 1900 spettatori presenti al Palasport di Guidonia questa sera gli azzurrini hanno superato 3-0 (25-21, 25-18, 25-15) il Portogallo, conquistando così la terza vittoria consecutiva e l’accesso alla competizione continentale. Per l’Italia, che ha comunque dominato per lunghi tratti il match, è stata la partita più impegnativa tra quelle disputate in questo Torneo di Qualificazione. Gli azzurrini hanno impiegato un po’ nel primo set prima di riuscire a imporre il proprio gioco, poi la manovra dei ragazzi di Fanizza si è fatta via via più fluida. Un contributo importante è arrivato dal rendimento degli azzurrini a muro: 15 quelli messi a segno dall’Italia che ha lavorato bene in tutti fondamentali e che ha saputo mantenere alta la concentrazione senza mai perdere di vista l’obiettivo finale.

CRONACA – Per questo match il tecnico Vincenzo Fanizza fa scendere in campo la diagonale Porro-Stefani, gli schiacciatori Magalini e Pol, i centrali Crosato e Ceban e il libero Catania.

E’ il Portogallo ad aggredire il match e a portarsi in vantaggio (5-2). Un buon rendimento a muro e qualche errore degli avversari permettono agli azzurrini di accorciare (7-5) e ristabilire la parità (7-7) con un ace di Pol. La gara prosegue quindi sostanzialmente punto a punto (14-14). E’ l’Italia a rompere l’inerzia e a trovare l’allungo spinta avanti da un ottimo turno in battuta di Stefani che pizza due ace (14-17). Gli azzurrini, trovata la giusta intesa, continuano a tenere gli avversari a distanza (18-22) e chiudono agevolmente a proprio favore il primo set (21-25).

E’ nuovamente il Portogallo a cercare l’allungo in avvio di seconda frazione (3-1). Pronta la reazione di Catania e compagni che riagguantano la parità con Stefani (4-4). Gli azzurrini respingono agni accelerazione avversaria e per un lungo tratto le due formazioni procedono punto a punto (16-16). E’ l’Italia a trovare lo spunto giusto per portarsi in vantaggio (16-20). Gli azzurrini procedono con un’ottima manovra di squadra e conquistano anche il secondo set (21-25).

Respinto il primo tentativo di allungo del Portogallo (4-2) l’Italia ristabilisce la parità (4-4) e diventa protagonista assoluta in campo. Due muri vincenti danno il la all’allungo azzurrino (5-8). Gli avversari si disuniscono e i ragazzi di Fanizza, bravi a concertare un impeccabile gioco di squadra in tutti i fondamentali, incrementano il proprio vantaggio fino al +11 (10-21). Nel finale tutto facile per l’Italia che conquista la vittoria di set e partita (15-25).

VINCENZO FANIZZA: “Sono davvero contento e soddisfatto di tutto quello che abbiamo fatto nelle ultime settimane a partire dal primo collegiale fino ad arrivare a questa qualificazione. Conosco da un po’ buona parte di questi ragazzi ed è stato facile, da un certo punto di vista, lavorare con loro. Tutto il gruppo, compresi i nuovi atleti, ha dimostrato grande professionalità e si è espresso a ottimi livelli. Abbiamo ancora tanto da lavorare, penso soprattutto ad alcuni aspetti tattici, ma abbiamo tempo e l’opportunità per farlo al meglio. Complimenti ai ragazzi, sono stati sensazionali e grazie a questo pubblico per il supporto dal primo all’ultimo punto in questi tre giorni di gara. Siamo orgogliosi di rappresentare il nostro Paese all’Europeo”.

PAOLO PORRO: “Andremo all’Europeo per puntare all’obiettivo massimo. Il nostro livello di gioco si è alzato di partita in partita. Abbiamo carburato contro l’Irlanda, poi siamo cresciuti contro Israele e abbiamo chiuso alla grande con una vittoria contro una squadra che ci ha messo in difficoltà. Siamo stati bravi a reagire e a portare la gara dalla nostra parte”.

TOMMASO STEFANI: “Qualificarsi per la terza volta all’Europeo è davvero bellissimo. In queste tre giornate è andato tutto bene, il pubblico con il suo calore è stato di grande aiuto e ci ha spinti a dare il massimo. L’organizzazione è stata impeccabile e non possiamo che ringraziare tutti. Ora ci aspetta un’estate intensa, ma siamo pronti a tornare in palestra per lavorare intensamente e dare il massimo alle manifestazioni a cui prenderemo parte nei prossimi mesi”.

PORTOGALLO – ITALIA 0-3 (21-25, 18-25, 15-25)
PORTOGALLO: Dias 4, R. Santos 7, F. Santos 6, Marques 4, Figueiredo 10, Brito 6; Sousa (L), Albuquerque, Sampaio 1, Moreira, R. Pereira. Ne: Cavalcanti. All. N. Pereira.
ITALIA: Crosato 9, Porro 4, Magalini 9, Ceban 4, Stefani 15, Pol 10; Catania (L). Ne: Ferrato, Comparoni, Schiro, Meschiari, Cianciotta. All. Fanizza.

ARBITRI: Enkerli (SUI) e Makowski (POL)
DURATA SET: 22’, 23’, 21’.
NOTE: 1900 spettatori.
PORTOGALLO: 4 a, 16 bs, 5 mv, 24 et.
ITALIA: 7 a, 16 bs, 15 mv, 16 et.

Pool A - I risultati del Torneo di Qualificazione a Guidonia Montecelio

20/05: Israele-Portogallo 3-2 (25-20, 25-13, 18-25, 19-25, 15-7); Italia-Irlanda 3-0 (25-14, 25-5, 25-4)

21/05: Portogallo-Irlanda 3-0 (25-6, 25-6, 25-5); Israele-Italia 0-3 (21-25, 22-25, 14-25)

22/05: Irlanda-Israele 0-3 (10-25, 7-25, 9-25); Portogallo-Italia 0-3 (21-25, 18-25, 15-25)

Le formazioni qualificate all’Europeo U22M

Pool A: Italia; Pool B: Serbia; Pool C: Turchia; Pool D: Francia; Pool E: Olanda; Pool F: Austria.

Alle prime classificate di ogni Pool si aggiungeranno la migliore seconda della fase di qualificazione e la Polonia che ospiterà i Campionati continentali di categoria.

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5