#RoadToRio - S'inizia domani, l'Italia esordisce martedì contro la Russia

Pubblicato il 03/01/2016
03/01/2016

Ankara. Da domani sino a sabato 9 gennaio la capitale turca ospiterà il Torneo Europeo di Qualificazione olimpica femminile a cui prendono parte otto squadre:  Turchia, Croazia, Germania ed Olanda inserite nella pool A; Belgio, Italia, Polonia e Russia nella pool B. Al termine della prima fase le prime due classifichate di ogni girone si affronteranno in semifinali incrociate e successivamente nelle due finali. La vincitrice del torneo si qualificherà direttamente per i Giochi di Rio 2016, la seconda e la terza avranno una nuova chance nel girone intercontinentale che assegnerà 3 posti (più uno riservato alla migliore delle asiatiche) e vedrà in lizza complessivamente otto formazioni.
Come si può ben vedere si tratta di un vero e proprio campionato d'Europa bis, con l'unica eccezione dell'assenza della Serbia già qualificata grazie alla World Cup.
L'Italia si presenta come una delle pretendenti, ma non come una delle favorite, ruolo che spetta di diritto a Russia e Olanda, per quanto fatto in settembre.
Sulla strada di Bonitta e delle sue ragazze si presentano inizialmente gli ostacoli delle campionesse continentali russe, del Belgio e della Polonia. Il ct azzurro presenta una formazione sufficientemente collaudata in molti elementi, ma in cui spiccano tante novità rappresentate dalle giovani del Club Italia, sinora positive protagoniste all'esordio in serie A1, ma soprattutto tra le principali artefici degli ottimi risultati in campo giovanile della scorsa estate: il trionfo Mondiale Under 18 e il bronzo iridato dell'Under 20.
Un'Italia che dovrà dimostrare di avere voglia di soffrire e continuità per riuscire a venire a capo di un torneo intenso e di ottimo livello su cui pesa l'incognita di una preparazione approssimativa generale dovuta alla collocazione in calendario durante la disputa dei campionati nazionali.

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5