Sconfitta all’esordio per gli azzurri con la Bulgaria a Cavalese

Pubblicato il 25/05/2022
25/05/2022

Cavalese. 248 giorni dopo la conquista dell’oro europeo in Polonia, l’Italia di Fefè De Giorgi ha dato il via alla nuova stagione lottando con la Bulgaria nel primo dei due test match in programma a Cavalese. 3-2 a favore degli uomini di Jeliazkov alla fine di un tie break che ha visto spuntare i bulgari sul finale col punteggio di 2-3 (25-20, 24-26, 25-21, 23-25, 13-15) grazie ai colpi di Atanasov, autore di 20 punti e anche all’innesto nella seconda parte di gara di Nikolov, figlio d’arte, autore oggi di una buona prova. Best scorer della gara è stato l’opposto azzurro Romanò con i suoi 25 punti in un match equilibrato anche nell’analisi dei fondamentali con i muri e i servizi punto equilibrati da entrambe le parti con qualche errore in più da parte degli azzurri. Giornata d’esordio in nazionale per lo schiacciatore di Taranto Gironi, in campo nel corso del match, e per Matteo Lusetti. 
Domani si replica, sempre presso il Palazzetto dello Sport “Árpád Weisz” (c/o Istituto d'Istruzione “La Rosa Bianca”) a Cavalese (TN) alle 18.00. Tutte le info sulla biglietteria sono disponibili (https://bit.ly/39DVSmE).

Nel primo set in campo per gli azzurri Falaschi-Romanò, Recine-Bottolo, al centro Vitelli e Galassi, libero Leonardo Scanferla. L’ace di Romanò vale il 5-1 a favore degli azzurri che partono subito forte. La Bulgaria tiene testa agli azzurri, di Asparuhov il punto del 7-6. Vitelli segna a muro il punto del 10-6 con gli azzurri sempre avanti da inizio set. All’ace di Vitelli che vale il 13-9, risponde l’errore al servizio di Asparuhov per il 14-10. La Bulgaria prova a tenere i colpi azzurri, la pipe del solito Asparuhov vale il dodicesimo punto per la Bulgaria contro i 17 azzurri. L’ace di Atanasov vale il 19-14. Prima Romanò, poi Bottolo portano l’Italia avanti di 7 sul 22-15, vantaggio mantenuto fino all’errore al servizio di Parapunov che chiude il set 25-20 per l’Itala.

Nessun cambio tra gli azzurri nel secondo set che inizia con la Bulgaria avanti 3-1. Bottolo, al termine di un’azione prolungata accorcia le distanze, Bulgaria avanti 5-3. Atanasov da seconda linea mette a terra il punto del 8-4 con la Bulgaria avanti di 4. Il set va avanti punto a punto con la Bulgaria che allunga 12-7 su errore in attacco di Vitelli. Un ace e un errore al servizio di Bottolo portano il punteggio sul 15-11 per la Bulgaria. Un errore in attacco di Asparuhov porta l’Italia ad una lunghezza sul 17-16. In campo sul 20-18 Simone Giannelli per Marco Falaschi. Il pareggio arriva grazie ad un muro di Bottolo per il 20-20. Un altro cambio in casa Italia, arriva l’esordio in nazionale per Fabrizio Gironi in campo per Bottolo. Un muro di Giannelli e un errore in attacco di Atanasov portano l’Italia sul 24-24. L’ace di Seganov su Gironi chiude il parziale 26-24 per la Bulgaria. 

Nel terzo set tornano in campo Falaschi e Bottolo tra gli azzurri. Il muro di Dimitrov su Bottolo porta subito avant la Bulgaria 4-1, quello di Grozdanov invece vale il 6-3. Non riesce a Recine il pallonetto, Bulgaria avanti 8-5. Spazio in campo nella Bulgaria per il figlio d’arte Aleksandar Nikolov, Bulgaria 9-8 ma subito agganciata dall’Italia 10-10 con un ace di Vitelli. L’Italia si porta avanti, il 16-13 porta la firma di Galassi. Il block out di Nikolov vale l’aggancio della Bulgaria 18-18. Romanò sale in cattedra, un ace e un attacco vincente con l’Italia avanti 24-19, l’ingresso di Giannelli sul finale di set chiuso da Bottolo 25-21. 

Il quarto set inizia con gli azzurri del primo set in campo, tra i bulgari c’è Nikolov, suo l’ace del 3-1 per la Bulgaria quello di Romanò vale il 3-3. Parità che va avanti fino all’8-8. Equilibrio mantenuto fino al 20-20, l’ingresso di Giannelli come nei set precedenti e il 22-21 a favore degli azzurri. Spazio per Raffaelli per un giro in seconda linea su Galassi. Un errore in fase di costruzione degli azzurri permette a Nikolov di chiudere un gran colpo che vale il 24-23 a favore della Bulgaria che chiude il set a proprio favore 25-23. 

De Giorgi punta ancora sul 6+1 iniziale anche nel quinto set che inizia con l’Italia avanti 3-1 con un attacco di Romanò su ricezione lunga della Bulgaria. Un gran primo tempo di Galassi segna il 7-4 per l’Italia, l’errore in attacco di Recine riavvicina la Bulgaria 7-6. L’Italia allunga grazie ad un primo tempo di Vitelli e un muro di Romanò 10-7. La Bulgaria non molla, l’errore in attacco di Bottolo e il successivo attacco vincente di Nikolov portano la formazione guidata da Jeliazkov sul 10-10. Ancora Nikolov, protagonista della seconda parte della gara, porta avanti con un servizio vincente la Bulgaria 12-11. In campo Giannelli sul 13-12 per la Bulgaria che chiude set e match 15-13. 

- Gallery -> https://bit.ly/3lF0o7m

- Dichiarazioni

Ferdinando De Giorgi (https://youtu.be/SU5ChpuCpEg): “Prendiamo delle indicazioni da oggi, non è che bisogna fare solo minuti di gioco bisogna vedere sempre anche come si fanno i minuti di gioco. Credo che la partita sicuramente ci sia servita perchè la prima e con cinque set giocati abbastanza intensamente. In questo momento è chiaro che sono da sistemare un pò di cose ma questo lo sapevamo, abbiamo gestito male alcuni momenti facendo troppi errori in alcune situazioni che potevamo sfruttare meglio. Sarà tema per la partita di domani. Oggi mi è piaciuto l'atteggiamento, la voglia di fare bene. Dobbiamo giocare anche con delle imperfezioni, senza soffermarci sugli errori. La Bulgaria è una squadra ringiovanita ma con giovani molto interessanti, loro hanno fatto anche già qualche amichevole. Probabilmente oggi hanno sfruttato un pò di ritmo in più che speriamo di avere noi domani. Era importante per noi giocare perchè fra pochi giorni inizia la nostra VNL contro squadre come Francia, Polonia, Argentina. Domani bisogna dare un pò più di quantità di gioco anche per trovare alcuni meccanismi nelle fasi di ricezione di muro difesa. Non ci saranno grandi stravolgimenti, serve dare continuità.”

Marco Falaschi (https://youtu.be/3s_MGExaN2g): “E' stata una partita da pre stagione se così possiamo definirla. Stiamo caricando molto con i pesi ed è normale questo periodo. Simone Giannelli si è unito al gruppo due giorni fa, ora cerco di fare il possibile. Stiamo lavorando molto in palestra, dobbiamo limare alcune situazioni, qualche errore di troppo ma guardiamo positivo abbiamo fatto secondo me dei buoni scambi. Domani si replica, chiuderemo questo collegiale che ci serve per stare insieme e fare gruppo visto che veniamo da una lunga stagione da club differenti.”  

- Tabellino

Italia – Bulgaria 2-3 (25-20, 24-26, 25-21, 23-25, 13-15)

Italia: Recine 11, Falaschi 1, Bottolo 19, Galassi 11, Romanò 25, Vitelli 12, Scanferla (L), Giannelli 1, Gironi 1, Raffaelli, Piccinelli (L). N.e. Di Martino, Mosca, Lusetti. All. De Giorgi.

Bulgaria: Atanasov 20, Gotsev 6, Seganov 3, Grozdanov 10, Asparuhov 5, Parapunov 9, Ivanov (L), Karyagin, Dimitrov D. 1, Dimitrov D. 4, Nikolov 8, Ivanov (L). N.e. Chavdarov, Kolev, Ivanov. All. Jeliazkov.

Arbitri: Andrea Pozzato (ITA), Emilio Sabia (ITA) 
Durata Set: 20’, 27’, 24’, 26’, 20’.
Italia: 9 a, 26 bs, 10 mv, 41 et
Bulgaria:  6 a, 16 bs, 11 mv, 29 et.

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5