Serie A1 Femminile: i recuperi dell'8a giornata

Pubblicato il 30/11/2020
30/11/2020

Al Pala Ubi Banca di Cuneo, in diretta su RaiSport + HD, sfida intrigante quella che mette di fronte le padroni di casa della Bosca San Bernardo Cuneo, al rientro in campo da pochi giorni per i vari rinvii precedenti e reduci dal 3-0 subito a Scandicci – con Pistola che ha lasciato tante gatte a riposo – e la Banca Valsabbina Millenium Brescia, ora all’ultimo posto in classifica dopo la sconfitta casalinga per 0-3 subita per mano di Monza. Tre punti in palio pesantissimi, che sono anche quelli che separano le due compagini, con le gatte a dieci lunghezze e le leonesse a quota sette prima di questa sfida.

Pistola ripropone il sestetto titolare ad eccezione dell’infortunata Degradi – stagione purtroppo finita per lei – quindi capitan Signorile in cabina di regia opposta a Bici, Ungureanu-Strantzali in banda, la coppia Candi-Zakchaiou al centro e libero Zannoni. Risponde coach Mazzola che schiera Bechis al palleggio opposta a Nicoletti, Cvetnic e Jasper in posto quattro, al centro Berti-Veglia e Parlangeli libero.

Dopo i primi scambi di studio, le gatte tengono il pallino del gioco solo nelle primissime fasi, mentre le leonesse iniziano a prendere fiducia e passano in vantaggio con i recuperi difensivi di Bechis e Parlangeli e gli attacchi della croata Cvetnic. Il break di due punti dura fino al time out chiesto da Pistola sul 16-14, quando le gatte lo annullano e passano in vantaggio con l’errore in attacco di Nicoletti, dove Mazzola chiama tempo sul 19-20. Nella fase calda del set, le leonesse si spengono e Cuneo non si fa pregare: Alice Turco, entrata in cabina di regia pochi punti prima, si regala il tocco di seconda vincente, un altro attacco out di marca bresciana e il muro-punto della solita Zakchaiou portano quattro palle set alle padroni di casa, che chiudono alla prima occasione con un altro attacco a rete delle ospiti.

Le gatte di casa partono come avevano concluso la partita portandosi subito sul 2-0, Brescia risponde colpo su colpo ma non riesce a ricucire il gap, con Mazzola che chiama tempo sul 10-13. Questa volta le leonesse rispondono ai consigli del coach, trovando un break di 5-1 che le riporta davanti con il muro-punto di Bechis. Si gioca punto-punto con continui controsorpassi: all’ace di Signorile, un attacco e un fallo a rete cuneese portano il +1 di Brescia, subito annullato da Strantzali sul 21-21. Jasper continua ad essere devastante in attacco – 9 punti personali in questa frazione – ma le padroni di casa non mollano. Si arriva fino ai vantaggi, dove alla seconda palla set Brescia trova l’ace che mette tutto in parità sul 24-26.

L’avvio della terza frazione è di marca bresciana con la solita Jasper, alla quale risponde Giovannini, rimasta in campo dall’inizio al posto di Ungureanu. Cvetnic sale in cattedra, trovando un muro-punto, una parallela perfetta, ed una difesona, portando le sue sul 11-6, con Pistola a fermare gli animi. Le gatte rosicchiano qualche punto ma non riescono a mettersi in scia alle bresciane, con Jasper che trova di spada e di fioretto in pallonetto di nuovo il largo sul 20-16 – dove Pistola prova a scuotere le sue fermando il gioco – ma è il break decisivo del parziale, chiuso dal muro di Nicoletti-Veglia sul 25-20.

Quarto frazione che si gioca sul filo dell’equilibrio fino all’11-9, con l’attacco errato di Strantzali, sostituita da Ungureanu. La cipriota Zakchaiou si conferma regina dei muri in campionato, con un attacco e due muri personali intervallati dalla pipe di Ungureanu che regalano il massimo vantaggio sul 12-15. I pochi presenti si esaltano e le gatte prendono fiducia trovando energie che sembravano perse nella terza frazione. Nicoletti prova a riportare sotto le sue con due mani-fuori, ma le cuneesi non si fanno sorprendere, e dai nove metri Adelina Ungureanu trova due ace consecutivi che portano tutti al tie-break.

Bici martella in parallela, Jasper trova il muro-punto proprio sull’albanese per il 4-4. Scambi bellissimi e combattuti si susseguono: Candi trova il break 7-5 sottorete, Berti riporta le sue in parità sul 7-7, con Giovannini che firma il vantaggio al cambio campo. Berti prima ed una pipe telecomandata all’incrocio di Jasper portano Brescia con la testa avanti, ma l’equilibrio continua fino al 10-10. Si arriva a braccetto fino ai vantaggi, dove l’equilibrio viene spezzato alla prima palla match dall’ace di Candi, che regala i due punti alle sue compagne. Cuneo trova la vittoria nonostante l’assenza di Alice Degradi – con tutte le compagne che hanno giocato con una dedica al braccio per la banda di Pavia – ed aggancia Casalmaggiore a 12 punti in classifica, mentre la Banca Valsabbina esce dal campo con tanti rimpianti per l’ennesimo tie-break perso, ma con la consapevolezza di non essere distanti dalle altre squadre in lotta salvezza, e dimenticando subito la prova incolore contro Monza. MVP la cipriota Zakchaiou con 19 palloni messi a terra, per le leonesse non bastano i 22 punti di Jasper.

In contemporanea, altra sfida casalinga in programma al sabato sera per la Bartoccini Fortinfissi Perugia, che al PalaBarton di Perugia – dopo la vittoria per 3-1 su Firenze che ha permesso alle magliette nere di Davide Mazzanti di lasciare l’ultimo posto in classifica – affrontano le farfalle della Unet e-Work Busto Arsizio, in difficoltà dopo il rientro in campo post-covid ed alla ricerca prima di tutto della forma migliore, dopo le ultime sconfitte subite contro Firenze e Novara, con le due compagini appaiate al penultimo posto prima della partita a quota 8.

Mazzanti opta per Di Iulio in cabina di regia opposta ad Ortolani, Angeloni e Havelkova in banda, Aelbrecht e Koolhaas al centro e Cecchetto libero, mentre coach Fenoglio – senza Blanco e Piccinini infortunate – sceglie il sestetto formato dalla diagonale Poulter-Mingardi, capitan Gennari e Gray in posto quattro, Olivotto-Stevanovic al centro e Leonardi libero.

Le magliette nere di casa si portano subito avanti con le ex di turno Ortolani, Havelkova e Aelbrecht, ma Busto stasera sembra decisamente la lontana parente di quella vista nelle scorse uscite con Firenze e Novara, con Mingardi e Gennari a rispondere colpo su colpo e trovare il sorpasso e la conquista del set sul 23-25.
Le farfalle continuano a macinare punti anche nella seconda frazione, dimostrando di non voler concedere nulla stasera, mentre Perugia perde lucidità e si riavvicina sul finale di set quando è troppo tardi, col parziale che si conclude come il precedente.
Le umbre non vogliono mollare così facilmente la contesa in casa, e limitano i tanti errori commessi nelle prime due frazioni, riaprendo la partita con la conquista del terzo parziale sul 25-17. La squadra di Davide Mazzanti prende fiducia nonostante le biancorosse continuino a rispondere colpo su colpo. Angeloni e compagne conducono il parziale dall’inizio alla fine e portano il discorso quinto set: sembra il preludio ad una grande rimonta umbra, ma le farfalle trovano il colpo di coda sul finale ed interrompono la striscia di sconfitte, trovando due punti pesantissimi che portano le ragazze di Fenoglio in doppia cifra, mentre Perugia mantiene la distanza di vantaggio di un punto su Brescia. Miglior realizzatrice Camilla Mingardi, con 26 palloni messi a terra.

Domenica pomeriggio al PalaFenera di Chieri – in contemporanea a tutte le sfide della 12^ giornata di SerieA2 – è andato in scena l’ultimo recupero di SerieA1 in programma questo weekend, che ha messo di fronte le due rivelazioni di questa prima parte del torneo, La Reale Mutua Fenera Chieri, tornata in campo martedì scorso dopo i vari rinvii per covid, ma che è riuscita anche a strappare un set al PalaVerde alle campionesse del mondo dell’ Imoco Volley Conegliano, e la Delta Despar Trentino, che vuole tornare a stupire tutti da neopromossa in A1 dopo le ultime sconfitte contro le prime quattro in classifica.

Prestazione maiuscola della Reale Mutua Fenera Chieri nell’unico match domenicale di Serie A1 Femminile, ultima gara di recupero della 8^ giornata di Campionato. Le biancoblù di Giulio Cesare Bregoli, tornate a esibirsi nel palazzetto di casa dopo un mese di assenza, piegano per 3-0 la Delta Despar Trentino e rafforzano il quinto posto in classifica. Perinelli e compagne guidano il match dall’inizio alla fine, confermando tutto il buono della prima parte di stagione, e si avvicinano con ancor più entusiasmo al trittico di gare – contro Bergamo, Busto Arsizio e Scandicci – che ne concluderà il girone di andata.

Le gialloblù di Matteo Bertini non riescono ad approcciare la sfida con la giusta determinazione e devono soccombere, inevitabilmente affaticate per i fitti impegni delle ultime due settimane. MVP del match è proclamata Bosio, regista di casa, cui vanno molti dei meriti del 52% offensivo di squadra della Reale Mutua. Grobelna e Perinelli sono le top scorer dell’incontro con 15 punti a testa, mentre tra le ospiti solo D’Odorico raggiunge la doppia cifra.

Se Chieri tornerà in campo sabato 5 dicembre di nuovo al PalaFenera contro la Zanetti, Trentino disputerà il suo ultimo recupero già giovedì 3 dicembre, al Sanbàpolis contro la Bosca S.Bernardo Cuneo.

IL PROGRAMMA DEI RECUPERI
7^ GIORNATA
Giovedì 3 dicembre 2020, ore 18.30 (diretta LVF TV)

Delta Despar Trentino – Bosca S.Bernardo Cuneo

8^ GIORNATA
Sabato 28 novembre 2020, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)

Bosca S.Bernardo Cuneo – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-2 (25-20, 24-26, 20-25, 25-18, 16-14)
Sabato 28 novembre 2020, ore 20.30 (diretta LVF TV)
Bartoccini FortInfissi Perugia – Unet E-work Busto Arsizio 2-3 (23-25, 23-25, 25-17, 25-23, 12-15)
Domenica 29 novembre 2020, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Reale Mutua Fenera Chieri – Delta Despar Trentino 3-0 (25-13, 25-20, 25-14)

9^ GIORNATA
Sabato 12 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)

Unet E-Work Busto Arsizio – Vbc E’più Casalmaggiore

10^ GIORNATA
Sabato 5 dicembre 2020, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)
Bartoccini FortInfissi Perugia – Igor Gorgonzola Novara
Martedì 8 dicembre 2020, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Unet E-Work Busto Arsizio – Reale Mutua Fenera Chieri

11^ GIORNATA
Sabato 12 dicembre 2020, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)

Savino del Bene Scandicci – Reale Mutua Fenera Chieri

12^ GIORNATA
Sabato 5 dicembre 2020, ore 17.00 (diretta LVF TV)

Reale Mutua Fenera Chieri – Zanetti Bergamo

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 36 (12-0); Igor Gorgonzola Novara 25 (9-2); Saugella Monza 25 (9-3); Savino Del Bene Scandicci 24 (8-3); Reale Mutua Fenera Chieri 18 (6-3); Il Bisonte Firenze 14 (5-7); Delta Despar Trentino 13 (4-7); Bosca S.Bernardo Cuneo 12 (5-6); Vbc èpiù Casalmaggiore 12 (4-7); Unet E-Work Busto Arsizio 10 (3-7); Zanetti Bergamo 10 (3-8); Bartoccini Fortinfissi Perugia 9 (3-8); Banca Valsabbina Millenium Brescia 8 (1-11).
* tra parentesi le partite vinte-perse

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4