World Grand Prix 2016: domani le azzurre in campo contro il Brasile (ore 13.30)

Pubblicato il 23/06/2016
23/06/2016

Ankara. Giornata di vigilia per la nazionale italiana femminile, domani in campo contro le due volte campionesse olimpiche brasiliane (ore 13.30) nella prima sfida dell’ultimo weekend del World Grand Prix 2016. Le ragazze di Marco Bonitta ritroveranno la formazione verdeoro, già affrontata nel match inaugurale della manifestazione, quando a Rio de Janeiro finì 3-1 per le padrone di casa. L’Italia che ha al suo attivo due vittorie nel torneo, cercherà di chiudere nel migliore dei modi la manifestazione anche se la qualificazione alla Final Six di Bangkok (6-10 luglio) è oggettivamente molto difficile. Guardando oltre, la sfida con il Brasile, così come quelle con le padrone di casa turche (sabato ore 16.30) e con il Belgio (domenica ore 13.30) saranno molto importanti per il percorso di crescita del gruppo azzurro in vista dei prossimi Giochi Olimpici. Durante il corso del Grand Prix il ct italiano ha provato diverse formazioni e nuove soluzioni tattiche con l’obiettivo di creare una squadra che abbia nell’intercambiabilità uno dei suoi punti di forza.

A meno di ventiquattro ore dal match con il Brasile a parlare è la regista azzurra Ofelia Malinov: “Nella prima gara a Rio de Janeiro abbiamo disputato un’ottima partita di grande livello, arrivando vicinissime a portare le nostre avversarie al tie-break. In quell’occasione sprecammo diverse buone occasioni, mentre domani non dovremo commettere gli stessi. Quando si affronta il Brasile è sempre necessario spingere al massimo, perché hanno una qualità di gioco eccezionale. Rispetto alla precedente sfida, dalla nostra avremo in più diverse giocatrici esperte che sicuramente ci saranno di aiuto nei momenti critici del match.”

“Anche le altre due formazioni non sono da sottovalutare - prosegue Malinov - Turchia e Belgio sono due buone squadre e sono convinta che saranno dei test molto utili per migliorare la nostra intesa in campo, capendo a che punto del percorso di crescita ci troviamo. Sino a questo momento credo che per molti aspetti il nostro torneo si possa considerare positivo. Negli incontri disputati: l’entusiasmo, la grinta, il carattere e la voglia di non mollare mai sono sempre venuti fuori. Questo insieme di componenti deve essere una delle caratteristiche principali della nostra squadra, perché ci permette di giocare alla pari con tutte le nostre avversarie. Ovviamente bisogna ancora migliorare e ridurre il più possibile il numero di errori.”

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE - 24 giugno (Ankara) Italia-Brasile (ore 13.30); 25 giugno (Ankara) Turchia-Italia (ore 16.30); 26 giugno (Ankara) Italia-Belgio (ore 13.30). Nota - Gli orari sono quelli italiani

IL CALENDARIO DEL 3° WEEKEND - Gruppo G - Ankara (Turchia) -  24 giugno: Italia-Brasile, Turchia-Belgio, 25 giugno: Brasile-Belgio, Turchia-Italia. 26 giugno: Italia-Belgio, Turchia-Brasile.

Gruppo H - Hong Kong - 24 giugno: Germania-Stati Uniti, Cina-Thailandia. 25 giugno: Stati Uniti-Olanda, Cina-Germania. 26 giugno: Olanda-Germania, Cina-Stati Uniti.

Gruppo I - Kyoto (Giappone) - 24 giugno: Serbia-Russia, Giappone-Thailandia. 25 giugno: Thailandia-Russia, Giappone-Serbia. 26 giugno: Serbia-Thailandia, Giappone-Russia.

CLASSIFICA GENERALE: Cina 6V (17 p.), Russia 6V (16 p.), Usa 5V (15 p.), Brasile 4V (13 p.), Olanda 4V (12 p.), Turchia 3V (9 p.), Giappone 2V (8 p.), Italia 2V (7 p.), Serbia 2V (5 p.), Thailandia 2V (5 p.), Belgio 0V (1 p.), Germania 0V (0 p.). 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5