World League "Focus": la Polonia di De Giorgi

Pubblicato il 03/06/2017
03/06/2017
Nella prima sfida nella World League 2017  tra campioni olimpici e mondiali in carica a spuntarla al tie-break è stata la Polonia.

Nella prima sfida nella World League 2017  tra campioni olimpici e mondiali in carica a spuntarla al tie-break è stata la Polonia. La Polonia sta disputando la sua venticinquesima World League, nella manifestazione ha conquistato una medaglia di bronzo del 2011 e una medaglia d’oro nel 2012.

Il cammino della Nazionale polacca parte dall'ottima gestione del CT Andrea Anastasi che ha fruttato nel 2011 un bronzo agli Europei e un bronzo in World League, un argento in World Cup e nell’anno seguente ha regalato la vittoria finale in World League. Un 2013 senza podi è costato il posto al CT italiano, sostituito dal francese Stéphan Antiga che ha sfruttato fin da subito quanto già costruito negli anni scorsi per trasmettere la sua mentalità e applicare i suoi schemi di gioco. Percorso tecnico che si è consacrato in occasione dei Campionati del Mondo 2014 quando la selezione polacca ha conquistato l'oro davanti al suo pubblico.

Il coach

Il 56enne italiano è stato chiamato quest’anno alla guida della Nazionale polacca dopo la partenza di Stephane Antiga in Canada. De Giorgi dopo una lunga carriera da giocatore costellata di successi con la Nazionale azzurra ha inizato la sua avventura come allenatore prima in Italia e poi in Russia. Nel 2015h ha preso le redini del Zaksa Kedzierzyn-Kozle portandolo alla conquista del titolo nazionale.

La stella 

La vera forza della Polonia è sempre stato il gruppo, diversi sono i giocatori tra cui si potrebbe pescare la stella. L'opposto Bartosz Kurek dell'Asseco Resovia ha tutto per sedersi al tavolo con i più grandi del mondo. Figlio dell'ex pallavolista Adam Kurek, ha iniziato la sua carriera a 17 anni nelle file dell'AZS PWSZ Nysa. Nello stesso anno ha debuttato con la nazionale giovanile, con la quale prende parte al Campionato europeo cadetti; torneo terminato con la vittoria finale e con Kurek premiato come miglior attaccante. Nel 2009 è chiamato dal CT a disputare con la Nazionale gli Europei di scena in Turchia che vince battendo in finale la Francia. Una vittoria riconosciuta molto in ambito nazionale tanto che gli viene concessa l'onorificenza dell'Ordine della Polonia Restituta, decretata il 14 settembre (il giorno successivo alla vittoria finale) dal Presidente della Polonia Lech Kaczyński e consegnata dal Primo ministro Donald Tusk. Dopo questo successo sono arrivati in ordine: un bronzo Europeo (2011), un bronzo e un oro in World League (2011, 2012), un argento e un bronzo in World Cup (2011, 2015).  

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5